Prima neve utile al Centro Italia!

Sembra proprio che Medusa stia creando il fondo per le nostre sciate: di seguito qualche foto tratta dalle webcam.

Ovindoli, arrivo della cabinovia:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Roccaraso-Aremogna, Pallottieri:

Webcam Roccaraso

 

A questo punto potremmo addirittura aspettarci l’apertura per l’Immacolata!

Bombardino fever…

Il bombardino, che molti di noi conosceranno per averlo provato in baita al termine di una lunga ed intensa giornata passata sugli sci, è un cocktail che richiede pochi ingredienti ed una facilissima preparazione ed è ormai diffusissimo in tutte le più rinomate località montane.

Nato il secolo scorso sulle montagne che circondano Livigno, rinomata località sciistica nonché porto franco, deve il suo nome all’esclamazione che seguì al primo assaggio della bevanda, ovvero: “Accidenti! È una bombarda!”, ad indicare sia la non indifferente gradazione alcolica del cocktail, pari ad oltre 30°, sia il fatto che venga servito poco meno che bollente.

Decisamente più forti le varie varianti in Abruzzo!

Ingredienti originari del cocktail, che nel corso del tempo ha subito alcune importati variazioni, sono:

– latte

– liquore all’uovo

– whisky

I tre suddetti ingredienti venivano, originariamente, mescolati assieme e dunque posti sul fuoco sino a sfiorare la temperatura di ebollizione. Il cocktail, in pochi minuti, era pronto per essere servito e per scaldare le membra degli avventori delle baite di montagna.

Nel corso degli anni, come già precedentemente ricordato, il bombardino ha subito graduali miglioramenti sino a raggiungere la perfezione che noi tutti conosciamo:

– liquore all’uovo caldo

– brandy

– panna

In questo caso, a differenza di quanto avveniva in precedenza, al liquore all’uovo, l’unico a venir scaldato, viene aggiunta una piccola dose di brandy, per rendere il tutto più corposo, e al posto del latte viene aggiunta della panna montata fresca.

Altre varianti, che possiamo tranquillamente trovare in commercio, sono costituite dall’unione di:

– liquore all’uovo e caffè espresso

– liquore all’uovo e rum

– liquore all’uovo e whisky

tutti serviti ben caldi e ricoperti di panna

Buona bevuta a tutti!

Ordinanza viabilità invernale in Abruzzo

Piano neve 2011 2012 ABRUZZO: Ordinanze Pneumatici Invernali 2012 2013

Anas: dal 15 novembre obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali (da neve) sui tratti delle strade statali a rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

L`Anas comunica che dal 15 novembre 2012 al 15 aprile 2013, per tutti i veicoli a motore, sarà in vigore l`obbligo di catene a bordo o l`utilizzo di pneumatici invernali (da neve) su alcuni tratti delle strade statali abruzzesi maggiormente esposte al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale.

L`obbligo sarà segnalato su strada tramite apposita segnaletica verticale e avrà validità, anche al di fuori dei periodi indicati, al verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio

Nel dettaglio, i tratti interessati sono:

  • strada statale 5 `Via Tiburtina Valeria`: dal km 65,000 (località Oricola, provincia di L`Aquila) al km 70,000 (località Carsoli, provincia di L`Aquila) e dal km 98,200 (località Tagliacozzo, provincia di L`Aquila) al km 184,160 (località Bussi sul Tirino, provincia di Pescara);
  • strada statale 5 quater `Via Tiburtina Valeria`: dal km 0,000 (località Carsoli, provincia di L`Aquila) al km 26,020 (località Tagliacozzo, provincia di L`Aquila);
  • strada statale17 `dell`Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico`: dal km 12,250 (località Sella di Corno, provincia di L`Aquila) al km 68,592 (località Navelli, provincia di L`Aquila) e dal km 88,287 (bivio per Corfinio, provincia di L`Aquila) al km 151,035 (località Castel di Sangro, provincia di L`Aquila);
  • strada statale 80 `del Gran Sasso d`Italia`: dal km 4,480 (bivio per Coppito, provincia di L`Aquila) al km 60,700 (località Montorio al Vomano, provincia di Teramo);
  • strada statale 83 `Marsicana`: dal km 75,815 (località Alfedena, provincia di L`Aquila) al km 81,000 (località Ponte Zittola, provincia di L`Aquila);
  • strada statale 153 `della Valle del Tirino`: dal km 0,000 (località Bussi sul Tirino, provincia di Pescara) al km 23,800 (località Navelli, provincia di L`Aquila);
  • strada statale158 `della Valle del Volturno`: dal km 0,000 (località Alfedena, provincia di L`Aquila) al km 7,228 (località Valico S. Francesco, provincia di L`Aquila);
  • strada statale 260 `Picente`: dal km 0,000 (località Cermone, provincia di L`Aquila) al km 29,462 (località Roccapassa, presso il confine tra Abruzzo e Lazio, in provincia di Rieti);
  • strada statale 652 `di Fondo Valle Sangro`: dal km 12,250 (località Castel di Sangro, provincia di L`Aquila) al km 82,900 (località Fossacesia, provincia di Chieti);
  • strada statale 684 `Tangenziale Sud di L`Aquila`: dal km 0,000 al km 4,940 (località L`Aquila);
  • strada statale 690 `Avezzano-Sora`: dal km 0,000 (località Avezzano, provincia di L`Aquila) al km 39,350 (località Sora, presso il confine tra Abruzzo e Lazio, in provincia di Frosinone);
  • strada statale 696 `del Parco Regionale Sirente Velino`: dal km 0,000 (località Tornimparte, provincia di L`Aquila) al km 18,727 (località Campo Felice, provincia di L`Aquila) e dal km 21,200 (località Rocca di Cambio, provincia di L`Aquila) al km 51,000 (località Celano, provincia di L`Aquila);
  • strada statale 696 dir `Vestina`: dal km 2,735 (località Celano, provincia di L`Aquila) al km 6,700 (località Paterno, provincia di L`Aquila);
  • NSA 253 (ex strada statale 17 – Variante di Rocca Pia), nei due tratti di competenza Anas: dal km 0,000 al km 2,100 (località Rocca Pia, provincia di L`Aquila) e dal km 0,000 (località Rocca Pia) al km 3,850 (Galleria 5 miglia, provincia di L`Aquila).

Primi fiocchi al centro Italia

Domenica e Lunedì primi fiocchi di neve a Campo Imperatore, l’inverno sembra voler bussare alle porte. Insomma non resta che preparare l’attrezzatura e lasciare che il nostro amato ospite “Sig. Inverno” si metta seduto in tutte le stazioni sciistiche del centro Italia!

Martedi 30 ottobre a L’Aquila la temperatura scenderà probabilmente a zero gradi… saremo li a verificare di persona!

Consulta il meteo della Provincia di L’Aquila!