Bombardino fever…

Il bombardino, che molti di noi conosceranno per averlo provato in baita al termine di una lunga ed intensa giornata passata sugli sci, è un cocktail che richiede pochi ingredienti ed una facilissima preparazione ed è ormai diffusissimo in tutte le più rinomate località montane.

Nato il secolo scorso sulle montagne che circondano Livigno, rinomata località sciistica nonché porto franco, deve il suo nome all’esclamazione che seguì al primo assaggio della bevanda, ovvero: “Accidenti! È una bombarda!”, ad indicare sia la non indifferente gradazione alcolica del cocktail, pari ad oltre 30°, sia il fatto che venga servito poco meno che bollente.

Decisamente più forti le varie varianti in Abruzzo!

Ingredienti originari del cocktail, che nel corso del tempo ha subito alcune importati variazioni, sono:

– latte

– liquore all’uovo

– whisky

I tre suddetti ingredienti venivano, originariamente, mescolati assieme e dunque posti sul fuoco sino a sfiorare la temperatura di ebollizione. Il cocktail, in pochi minuti, era pronto per essere servito e per scaldare le membra degli avventori delle baite di montagna.

Nel corso degli anni, come già precedentemente ricordato, il bombardino ha subito graduali miglioramenti sino a raggiungere la perfezione che noi tutti conosciamo:

– liquore all’uovo caldo

– brandy

– panna

In questo caso, a differenza di quanto avveniva in precedenza, al liquore all’uovo, l’unico a venir scaldato, viene aggiunta una piccola dose di brandy, per rendere il tutto più corposo, e al posto del latte viene aggiunta della panna montata fresca.

Altre varianti, che possiamo tranquillamente trovare in commercio, sono costituite dall’unione di:

– liquore all’uovo e caffè espresso

– liquore all’uovo e rum

– liquore all’uovo e whisky

tutti serviti ben caldi e ricoperti di panna

Buona bevuta a tutti!

Annunci